mattiaq

Sempre allegri (bisogna stare)

Diritto di tacere

leave a comment »

C’è in corso in rete un dibattito sul diritto di Dell’Utri ad intervenire in pubbliche manifestazioni e il diritto di contestarlo come sostenuto da Di Pietro. Vedi il post di Luca Sofri e quello di Gilioli che fanno osservazioni condivisibili sul piano del diritto e dell’opportunità.

Nel merito penso che sia necessario trovare un punto di equilibrio che permetta a tutti, Dell’Utri e contestatori, di esprimere il proprio punto di vista. Nei film americani ci sono sempre le due fazioni, tenute separate dalle forze dell’ordine, che si fronteggiano, che urlano i propri slogan senza che nussuno si sogni di impedire all’altro il diritto di manifestare la sua opinione.

Quello che mi ha fatto impressione però sono i commenti a entrambi i post che ho citato; la maggior parte dei commentatori sosteneva (in buona fede spero) che siccome Dell’Utri è un mafioso e un imbroglione allora non può rivendicare diritto di parola.

Mi sento rabbrividire. I diritti non possono essere garantiti solo a chi se li merita, i diritti sono tali proprio perché valgono per tutti, anche per i peggiori di noi. Se si deroga a questo principio stiamo buttando via i principi basilari dello stato di diritto e del liberalismo.

Annunci

Written by mattiaq

mercoledì 1 settembre 10 a 19.17

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: