mattiaq

Sempre allegri (bisogna stare)

Archive for agosto 2010

Votare o non votare

leave a comment »

Continuo a restare della mia idea, Berlusconi deciderà alla fine di andare al voto.

Non è assolutamente il tipo da farsi tenere sotto ricatto e la situazione da questo punto di vista precipita.

Se fino a qualche giorno fa doveva vedersela con Fini e con Bossi adesso anche i personaggi più insignificanti fiutano il sangue e fanno pesare i loro voti, pochi, ma diventati indispensabili.

Ed ecco le “sorpresine” di Rotondi e le prese di distanza di Caldoro.

Secondo me Berlusconi non regge a lungo a questo logoramento e prova il tutto per tutto. D’altra parte è convinto (a ragione) di essere capace di ribaltare i sondaggi se si dovesse andare ad elezioni.

Annunci

Written by mattiaq

mercoledì 25 agosto 10 at 19.32

Pubblicato su Politica

Tagged with , , , ,

…che ai nemici ci penso io

leave a comment »

Io stimo molto Nicola Zingaretti, lo stimo a livello personale ancor prima che politico. Sono convinto che sarebbe un ottimo sindaco per Roma, ma anche un ottimo segretario del PD o Presidente del Consiglio.

Adesso scopro sul suo sito che viene sponsorizzato da Marco Travaglio e dal Fatto per le primarie di coalizione in caso di elezioni anticipate.

Se fossi in lui starei attento a scegliermi gli sponsor, temo che alcuni possano rivelarsi controproducenti.

O si trova rapidamente degli altri sponsor che bilancino Travaglio oppure rischia di essere etichettato come il candidato dei giustizialisti cosa che espone a una serie di reazioni e prese di distanza automatiche.

In ogni caso le candidature mi sembrano premature, mi sembra un buon modo per bruciarsi.

Written by mattiaq

mercoledì 25 agosto 10 at 19.15

Pubblicato su Politica

Tagged with , ,

Materiale da Costituzione

leave a comment »

Per fortuna non ho bisogno di scivere un post. Ha detto tutto, e lo ha spiegato nei dettagli Nicola Mattina.

Finché abbiamo una Repubblica parlamentare le maggioranze si fanno in Parlamento. Il resto sono pericolosissime chiacchiere.

E questo lo dico pur pensando che in questo momento pensare a governissimi di salute pubblica sia politicamente sbagliato e controproducente. Ma lo penso per motivi politici (la sinistra darebbe ancora una volta l’impressione di mettere i giochi di palazzo prima dei problemi del paese), non perché sia un comportamento illegittimo. Di più, penso che Napolitano abbia l’obbligo costituzionale di cercare maggioranze alternative nelle camere prima di scioglierle, altro che impeachment!

Written by mattiaq

venerdì 20 agosto 10 at 0.35

Flussi e riflussi

leave a comment »

A proposito del post di Maistrello I difetti di Facebook di qualche giorno fa e già abbondantemente commentato in rete, volevo solo segnalare come proprio uno dei difetti da lui indicati sia stato una ragione che mi ha spinto a riaprire il blog.

Molti dei social network che ho utilizzato in questi anni condividono il difetto di non avere memoria. La conversazione su facebook, su friendfeed, su twitter è un flusso continuo, spesso molto rapido. E’ divertente questa interazione con i propri contatti che diventa una vera conversazione in tempo reale.

D’altra parte certi temi meritano riflessione, non una battuta al volo. Spesso degli spunti interessanti vengono ignorati o rapidamente cancellati nello scorrere dei messaggi.

Sarà che io ho bisogno di riflettere sulle cose che accadono prima di farmi un’opinione e prima di avere qualcosa da dire, sarà che prediligo questo parlare tra me e me ai flame di friendfeed, sarà, ma alla fine il blog ha un suo perché.

Written by mattiaq

giovedì 19 agosto 10 at 19.59

Tempo da perdere

leave a comment »

Rapidamente, perché ho poco tempo…

Segnalo due articoli del Post riguardo uno spreco che viene sempre poco considerato.

Oggi Filippomaria Pontani parla di Un’estate sprecata in un pezzo critico sulle priorità della politica italiana (anche se poi io non sono molto d’accordo sulle priorità che indica lui).

L’altro giorno Marco Simoni rifletteva più in generale su Il valore del tempo e questo mi sembra il tema centrale: come si identifichino gli sprechi della “casta” con il costo della politica, quando invece bisognerebbe soprattutto guardare ai risultati visto che ad un alto costo corrisponde una produzione miserrima.

Il grande spreco sono i leader che pensano solo alle dichiarazioni da fare e non a risolvere i problemi del paese. Berlusconi in questo è il campione, un governo che non ha fatto nulla se non grandi annunci. Ma anche l’opposizione non scherza passando il suo tempo ad occuparsi di Berlusconi e di alleanze e non trovando mai il modo di occuparsi di temi concreti.

Il grande spreco è anche il Parlamento che discute allo sfinimento del nulla, visto che alla fine è usurpato del suo ruolo legislativo e non è più nemmeno in grado di emendare le leggi che sono tutte di iniziativa governativa e che spesso sono blidate da voti di fiducia.

Nel documento del PD che criticavo qualche giorno fa si facevano dei numeri impressionanti.

Delle 175 leggi approvate fino alla metà di luglio […] ben 150 sono di iniziativa governativa. Quelle nate in Parlamento non hanno quasi mai grande rilievo e raramente prevedono spesa. Si tratta nella gran parte dei casi di leggi simbolo, come le istituzioni di giornate per celebrare ricorrenze o l’istituzione di commissioni d’inchiesta. Spesso (in 18 casi su 25) sono state approvate senza passare per l’aula, con il sistema della sede legislativa in commissione. Ancora: il governo ha superato qualsiasi record licenziando ben 65 decreti (come abbiamo ricordato prima 2 sono stati bloccati in aula) e chiesto la fiducia 36 volte nelle due Camere.

In pratica viene certificata la totale morte politica del Parlamento costretto a ratificare decreti legge e messo nell’impossibilità di produrre alcuna legge autonomamente.

Written by mattiaq

giovedì 19 agosto 10 at 19.46

Pubblicato su La pentola di fagioli, Politica

Tagged with , ,

Alta tensione

leave a comment »

Non vorrei fare l’uccello del malaugurio, ma ho molta paura.

Ho paura che (come sempre nei momenti di crisi) nei prossimi mesi possa rinascere una nuova stagione di tensione con attentati o atti di terrorismo.

Written by mattiaq

lunedì 16 agosto 10 at 8.30

Pubblicato su Io, me medesimo

Roma Tour 2010

leave a comment »

Quest’anno abbiamo deciso di passare il Ferragosto in un modo alternativo.

Invece di partire per il weekend e ritrovarci nel traffico e poi su una spiaggia affollata abbiamo deciso di far conoscere ai bambini la città dove vivono.

Abbiamo preso un biglietto dell’autobus turistico a due piani 110 open e ci siamo fatti un tour intensivo; in 4 ore, dalle 10 alle 14 abbiamo visto le principali attrazioni.

Roma Tour Ferragosto 2010

Leggi il seguito di questo post »

Written by mattiaq

domenica 15 agosto 10 at 21.17

Pubblicato su Io, me medesimo, Off Topic

Tagged with , , , ,