mattiaq

Sempre allegri (bisogna stare)

Congresso

leave a comment »

Mi accorgo che spesso riprendo qui dei temi già espressi nei commenti di qualche altro blog.

Ad esempio da Zoro si parlava di congressi e della loro opportunità.

A mio modo di vedere Veltroni dopo le elezioni avrebbe bisogno di vedersi riconfermare la fiducia per non essere ostaggio delle correnti e dei vari presunti leader del partito.

Il problema è che Veltroni è stato scelto sulla base di primarie di massa e quindi la fiducia si è indebolita a seguito del risultato elettorale. Adesso Veltroni a chi deve chiedere di confermare il mandato per la costruzione del nuovo PD?

Ci sono tre possibilità: a tutti, elettori e simpatizzanti, con nuove primarie; agli iscritti al partito con un nuovo congresso; ai vertici del partito e delle correnti intorno al caminetto.

Il fatto è che la scelta della autorità che ti dà l’investitura non è neutra. Da lì discende il tipo di partito che vuoi costruire.

La scelta del caminetto che attualmente sembra aver fatto Veltroni sembra prefigurare il ritorno ad un modello democristiano, di mediazione tra le componenti.

La scelta del congresso invece aprirebbe due possibilità: il modello democristiano dei tempi di crisi (la conta) o il modello democratico rappresentativo (con i suoi limiti e le sue virtù).

La scelta delle primarie temo che in questo momento sia difficile (non puoi coinvolgere milioni di cittadini ogni sei mesi), però prefigura un partito di tipo nuovo e a me qualche mese fa sembrava interessante l’evoluzione verso un partito degli elettori invece che il partito degli iscritti. E’ chiaro che questo modello presenta molte incognite (non ultimo il rischio di andare verso un partito governato dai sondaggi, oppure verso il partito monarchico/plebiscitario berlusconiano).

Comunque, ritornando al dibattito che si svolgeva nei commenti del post di Diego, non sono affatto d’accordo con chi sostiene che è meglio non fare il congresso perché rischiamo di far scoppiare il partito. Se ci sono dei contrasti o delle linee divergenti è meglio che emergano, bisogna fare chiarezza non nascondere i problemi sotto il tappeto.

Annunci

Written by mattiaq

venerdì 13 giugno 08 a 14.28

Pubblicato su La pentola di fagioli

Tagged with ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: